L’incontro della prof.ssa Maria Rita Parsi con gli alunni e i genitori dell’istituto “Mattei”di Aversa è stato entusiasmante! Già all’arrivo la prof.ssa è stata informale fino all’inverosimile (considerata la levatura della sua fama) in quanto ha abbracciato e salutato tutti con grande familiarità. C’è stato un primo incontro con il Dirigente Scolastico Giuseppe Manica con il quale la Parsi ha partecipato ad un’intervista organizzata dalla redazione del “Mattei News” (giornale dell’istituto) guidata dalla prof. Patrizia Gallo e alla quale ha preso parte anche la giornalista Angela Garofalo collaboratrice del “Corriere di Caserta”.
In Aula Magna ad attenderli hanno trovato circa 120 alunni ed un nutrito numero di genitori. Era presente anche una rappresentanza di allievi del Liceo Artistico di Aversa guidato dalla prof.ssa Clelia Martino. La manifestazione ha avuto inizio con i saluti del Dirigente Scolastico seguito dalla presentazione dei lavori da parte della prof.ssa Maria Donadio (che in collaborazione con la prof.ssa Maria Di Grazia ha organizzato l’evento).
La prof.ssa Parsi ha cominciato la sua “ chiacchierata” con gli allievi parlando della sua opinione sui mezzi informatici di comunicazione e di come dovrebbero essere usati correttamente. Ha affascinato l’auditorium raccontando aneddoti della sua vita evidenziando come non si debba essere necessariamente dei geni per poter ottenere soddisfazioni e mostrare le proprie capacità. Traendo spunti dal suo libro “Maladolescenza” letto dagli allievi dell’ istituto, la giornalista Angela Garofalo ha invitato gli allievi a porre domande alle quali la prof.ssa Parsi ha risposto in maniera esaustiva creando un’armonia con tutti in partecipanti al punto che, nonostante le due ore e mezza di conversazione nessuno dei partecipanti voleva che la prof.ssa Parsi si congedasse. È stato anche molto piacevole vedere la prof.ssa Parsi prestarsi piacevolmente a miriadi di foto con quasi tutti i partecipanti, senza mai rifiutarsi e lasciando in tutti la grande voglia di incontrarla di nuovo e possibilmente in una location che possa permettere a tutto l’istituto di partecipare, visto il grande risultato ottenuto fra gli allievi che non smettevano di fare domande e di avere sempre più voglia di avere risposte. (Si ringrazia la prof.ssa di Grazia per la presente recensione).

           

Si inviano, in allegato, l’avviso pubblico per la costituzione di un elenco di esperti formatori ed enti di formazione accreditati e un’istanza di partecipazione.